Robotica collaborativa: la sfida che appassiona l’Industria 4.0

Data
14 Feb 2020
Categoria
Rassegna stampa
Contattaci
Robotica collaborativa: la sfida che appassiona l’Industria 4.0

Nel manifesto dell’Industry 4.0 trova grande risalto l’applicazione concreta dell’automazione alla produzione tout-court, una trasformazione ancora in atto e in piena definizione. La robotica ne è parte integrante e costituisce il trait d’union fra passato, presente e futuro.

Oggi si declinano gli scenari del domani, un avvenire fatto di milioni di posti di lavoro e all’insegna di figure altamente specializzate. Una sfida da cogliere al volo, in uno scenario tutt’altro che scontato. Ma partiamo dalle origini, facciamo un passo indietro.

Il termine robotica trova i natali nella lingua ceca, per la precisione nella parola robota, il cui significato è “lavoro pesante” o “lavoro forzato”. La letteratura sull’argomento non manca e si declina sotto l’aspetto etico, industriale e sociale. A tal proposito, sono diversi gli esperti che profetizzano – quasi fossero delle novelle Cassandre – un futuro in cui i robot soppianteranno in toto gli operai, creando una profonda frattura. Si tratta di analisi e previsioni piuttosto miopi, già smentite dal presente e dalla robotica collaborativa, concreta opportunità di crescita per gli stabilimenti produttivi.

Ne è consapevole Effedi Automation, realtà operante nel settore da diversi anni e collegata a beanTech (leggi l’articolo).

Nella robotica “tradizionale”, definizione che ci aiuta a rafforzare il concetto, il braccio meccanico agisce in piena autonomia, muovendosi all’interno di un’area circoscritta e protetta, inaccessibile al personale. La robotica collaborativa si distingue per un approccio diametralmente opposto e si pone l’obiettivo di sollevare l’operaio dalle operazioni più usuranti, quelle a poco valore aggiunto.

Pensiamo al mondo della logistica: ogni giorno migliaia di pacchi – carichi il cui peso varia da pochi grammi fino a qualche decina di chilogrammi – vengono sollevati, spostati, sistemati e infine pallettizzati, in attesa di essere spediti. Tramite una progettazione ben ponderata, questi gesti si possono automatizzare, facendo sì che sia un robot a svolgerli. Un robot che – a differenza di altre soluzioni – comunica con l’operatore e agisce di concerto, in ottica di affiancamento e non di sostituzione. Un’idea che si concretizza in Flexipall, l’isola robotizzata collaborativa per la pallettizzazione, concepita e realizzata da Effedi Automation.

L’automazione porta a una maggiore efficienza della linea produttiva, con parametri che però sono difficili da quantificare, perché legati a doppio filo al processo che si vuole ristrutturare.

Federico Nardone – CEO di Effedi Automation – ci porta l’esempio di una ditta specializzata nella realizzazione automatica di mosaici, incastri basati su tessere da 1 cm di lato. “Per completare un disegno, affidandosi alle sole maestranze, erano necessarie all’incirca sei ore. Riprogettando l’iter produttivo e con il supporto dei robot, ne basta una e mezza, un risparmio considerevole”, ci spiega. Dati che trovano preciso riscontro nella realtà, nell’esperienza maturata sul campo allo stesso Federico.

La robotica collaborativa può avvalersi inoltre delle routine di Intelligenza Artificiale, un’integrazione dal potenziale ancora inespresso e all’insegna della sperimentazione. In futuro i bracci meccanici, muniti di appositi visori e istruiti in tal senso, saranno in grado di operare autonomamente nell’ambito del controllo qualità, per rilevare velocemente gli eventuali difetti che possono fare capolino nella linea di produzione.

La parola chiave del domani è la flessibilità, con soluzioni che possano adattarsi a molteplici esigenze e contesti. Non è difficile immaginare un robot che per una parte della giornata operi in un reparto, salvo poi spostarsi altrove, per concentrarsi su una commessa diversa dalla prima.

Grazie alla collaborazione con Effedi Automation avremo modo di analizzare in futuro tutti questi temi, approfondendoli nel dettaglio. Il mondo della robotica ci pone di fronte a sfide impegnative e affascinanti, che non vediamo l’ora di affrontare. Nel frattempo vi invitiamo a visitare il sito di Effedi Automation, per avere una panoramica di tutte le soluzioni sviluppate dal nostro prezioso partner.

 

Rassegna stampa:

Vuoi saperne di più?

Siamo a tua disposizione

    Cliccando su “Contattaci” acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali in merito all'informativa sulla privacy.

    oppure puoi chiamarci al numero 0432 889787