Intelligenza Artificiale e Future Office: ecco i nuovi corsi basati sul “fare”

Data
27 Giu 2019
Categoria
News
Contattaci
Intelligenza Artificiale e Future Office: ecco i nuovi corsi basati sul “fare”

…Sei pronto a cominciare il percorso di trasformazione digitale nella tua azienda? Vai alla scheda del corso Future Office 2019!

 

Il viaggio verso la trasformazione digitale dell’Ufficio è ufficialmente iniziato giovedì 13 giugno, con l’evento inaugurale che ha illustrato la proposta formativa esperienziale “Future Office” messa a punto da beanTech – LEF 4.0 che permette di sfruttare anche in ufficio le tecnologie di Automation e di Intelligenza Artificiale. Si tratta di un percorso basato sull’esperienza che mira ad aumentare l’efficienza aziendale del 30% introducendo metodi agili/lean e tecnologie avanzate low code e self design che permettono di aumentare la produttività, migliorare la soddisfazione del personale, ridurre i costi legati agli spazi di lavoro e ai tempi di spostamento.
Con beanTech, LEF 4.0 e Microsoft, special guest dell’evento, 50 Innovation Manager di altrettante realtà del Triveneto e oltre.

 

 

Prima di assistere alla presentazione plenaria e ad alcune tappe del “viaggio” verso la trasformazione digitale, gli ospiti intervenuti hanno completato la loro registrazione attraverso dei tablet messi a disposizione ed interagito con Cognitive Services, i servizi di Intelligenza Artificiale di Microsoft che aiutano ad interpretare automaticamente immagini ed espressioni analizzandole, catalogandole e correlandole all’enorme mole di dati disponibile attraverso diverse sorgenti per ottenere degli insights (tipo valutare il sentiment dei partecipanti e adattare l’offerta).

 

 

Durante la plenaria sono intervenuti in successione:

  • Paolo Candotti, Direttore di LEF 4.0 e Direttore Generale di Unindustria Pordenone, ha aperto la plenaria presentando il LEF 4.0 come centro che coniuga approccio scientifico ed esercitazioni sul campo per aiutare i clienti ad acquisire le competenze necessarie per l’eccellenza operativa e implementare con successo la trasformazione lean e digital. Qual è la formula vincente del LEF che permette di ottenere un grado di soddisfazione altissimo da parte dei partecipanti? La filosofia con cui vengono erogati i corsi: “Se ascolto dimentico, se vedo ricordo, se faccio capisco, se sbaglio imparo!”

 

  • Clarissa Molfino, Partner Development Manager di Microsoft Italia, ha parlato di Ambizione Italia, progetto di Microsoft per accelerare la trasformazione digitale in Italia facendo leva sulle opportunità offerte dall’Intelligenza Artificiale e sulla formazione avanzata con l’obiettivo di contribuire all’occupazione (reskilling/upskilling) e alla crescita del Paese. Il progetto prevede il coinvolgimento dei partner dell’ecosistema Microsoft, come beanTech, per accelerare la crescita delle imprese aiutandole a sviluppare competenze digitali (obiettivo principale dell’Academy Knownow di beanTech).

 

  • Fabiano Benedetti, President & CEO di beanTech, che ha presentato beanTech come partner tecnologico per la trasformazione digitale dell’ufficio, indispensabile nella misura in cui la velocità del business impone all’IT di avere sempre degli strumenti che supportino la crescita e non la rallentino. Da questa premessa e visionando la dashboard dei dati raccolti durante l’onboarding è nato uno sketch simpatico: infatti, dalle foto scattate dagli ospiti, i cognitive services hanno ipotizzato che gli informatici presenti siano più infelici di quelli delle altre aree (forse perché sono nella creazione di innumerevoli report durante la loro giornata?).

 

  • Nancy Busellato, Engagement Manager di McKinsey, ha spiegato che il 50% delle attività in azienda sono automatizzabili, attraverso strumenti e tecnologie di Intelligenza Artificiale. Da questi presupposti beanTech e LEF hanno creato un training che permette di sperimentare le leve del cambiamento nel corso di una giornata esperienziale, all’interno di un ambiente “modello” e risk free come il LEF. Alla fine della giornata i partecipanti impareranno a identificare le opportunità di efficientamento negli attuali processi, ridisegnare il processo e stimare gli impatti derivanti dalla maggior efficienza, identificare opportunità di miglioramento attraverso l’automazione, coinvolgere le persone nella trasformazione attraverso il reskilling e capability builing.

 

I partecipanti sono stati poi divisi in gruppi gestiti da formatori LEF che hanno accompagnato i partecipanti nelle 3 aree:

LAB. Power Up Your Sales

Alice Rizzi, Business Analyst & Solution Architect di beanTech, ha presentato come migliorare l’accesso e la condivisione delle informazioni con particolare riferimento alla parte commerciale. Da una situazione (current state) in cui c’è un limitato utilizzo dei dati per cross-selling dovuta alla difficile integrazione ed accesso dei dati da fonti diverse, si passa ad una proposta (future state) in cui è possibile accedere ai dati storicizzati, sfruttare l’integrazione fra 5 applicazioni (con un unico accesso), automatizzare flussi ripetitivi, collaborare su spazio condiviso e fare analisi predittive e proattive sulle attività commerciali. Come? Con Microsoft PowerApps, Flow, Dynamics 365 (CRM), Teams, Office 365, Sharepoint.

LAB. From Data to Action

Elisa Piccin, Business Analyst & Solution Architect di beanTech, ha spiegato come correlare dati da fonti interne ed esterne all’azienda per trovare i giusti link a supporto delle decisioni. Da una situazione (current state) in cui i dati aziendali risiedono su supporti cartacei o in repository non integrate tra loro e le decisioni sono prese su dati non sempre aggiornati, si passa ad una proposta (future state) in cui c’è un unico modello che raggruppa i dati a supporto delle decisioni nonché alert e task automatici che permettono ai team di condividere workflow ed informazioni rilevanti su clienti. Come? Con Microsoft PowerApps, PowerBI, Flow, Cognitive Services, Teams, QnA Maker su Azure.

LAB. Going Deep…Learning

Daniele Fornasier, Business Analyst & Solution Architect di beanTech, ci ha fatto entrare in fabbrica analizzando una delle aree che, per quanto riguarda la documentazione prodotta, è connessa all’ufficio: la qualità. Da una situazione (current state) in cui le attività relative al controllo di qualità vengono svolte ancora manualmente con operazioni ripetitive, logoranti e/o pericolose per l’operatore umano, si passa alla proposta (future state) in cui le nuove tecnologie permettono di automatizzare e migliorare sensibilmente il controllo qualità con standard di oggettività e replicabilità, tracciare le informazioni, digitalizzare i dati ed integrarli nei documenti di processo. Come? Con l’automazione integrata e con Microsoft Azure Machine Learning, Azure IoT Suite.

 

Concluse le 3 track gli ospiti sono rientrati in plenaria per le conclusioni, a cura di Cinzia Lacopeta, Solution Leader di McKinsey.
L’obiettivo di beanTech-LEF è di supportare le aziende nell’adozione dell’Intelligenza Artificiale attraverso un percorso di formazione che sfrutti 3 dimensioni: di business per sviluppare un percorso chiaro con casi d’uso in grado di creare impatti economico-finanziari, tecnologica, sfruttando un’infrastruttura scalabile a tutta la catena del valore (clienti e fornitori) e all’ecosistema di partner, e di organizzazione, coinvolgendo le persone e costruendo un DNA agile.

A chiusura dell’evento, immancabile come sempre, il momento dell’Happy Hour ha lasciato spazio al networking e al confronto fra gli ospiti presenti.

 

Il nostro ringraziamento va a tutti gli ospiti, a Microsoft, e al team LEF/McKinsey con cui l’avventura è appena cominciata!

Vuoi saperne di più?

Siamo a tua disposizione

    Cliccando su “Contattaci” acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali in merito all'informativa sulla privacy.

    oppure puoi chiamarci al numero 0432 889787