Credito d’imposta Formazione 4.0: come funziona e in che modo ottenerlo

Data
15 Mar 2021
Categoria
Articoli
Contattaci
Credito d’imposta Formazione 4.0: come funziona e in che modo ottenerlo

Il credito d’imposta Formazione 4.0 è un’agevolazione pensata per le aziende e i suoi collaboratori per permettergli di stare sempre al passo con la digitalizzazione ed il miglioramento delle proprie competenze. Scopriamo insieme i dettagli del piano.

La formazione del personale aziendale su materie collegate a tematiche di trasformazione tecnologica e digitale diventa sempre più importante per tutte le imprese che vogliono affrontare il processo di Digital Transformation in maniera incisiva ed efficace.

CHE COS’È IL BONUS FORMAZIONE 4.0?

Inserito all’interno del Piano Transizione 4.0, il bonus si profila come una misura volta a stimolare gli investimenti delle imprese nella formazione dei dipendenti. Questo provvedimento garantisce agevolazioni fino al 60% sulle spese ammissibili sostenute.

Cerchiamo di capire meglio insieme chi ne beneficia, quali sono i vantaggi, le spese consentite e come ottenerlo.

CHI PUÒ RICHIEDERE LA DETRAZIONE FISCALE PER LA FORMAZIONE?

Possono aderire a questa detrazione fiscale tutte le imprese, indipendentemente da natura giuridica, settore economico, dimensione, regime contabile e determinazione del reddito a fini fiscali.

Ne sono escluse, invece, le imprese in liquidazione, fallimento, liquidazione coatta amministrativa, concordato preventivo senza continuità aziendale o con qualsiasi altra procedura concorsuale in corso.

Inoltre, non possono beneficiare del credito d’imposta Formazione 4.0 i professionisti, ovvero i soggetti titolari di reddito derivante da lavoro autonomo.

QUALI SONO I VANTAGGI DEL PIANO?

Ecco di seguito le percentuali delle spese ammesse come credito d’imposta all’interno del piano:

  • 50% delle spese nel limite massimo annuale di € 300.000 per le piccole imprese;
  • 40% delle spese nel limite massimo annuale di € 250.000 per le medie imprese;
  • 30% delle spese nel limite massimo annuale di €. 250.000 le grandi imprese.

Nel caso in cui i destinatari della formazione rientrino nella categoria di soggetti svantaggiati o molto svantaggiati, il credito viene concesso nella misura del 60% rispetto alle spese sostenute.

QUALI ATTIVITÀ POSSONO RIENTRARE NEL CREDITO?

L’obiettivo del bonus Formazione 4.0 è favorire il processo di Digital Transformation all’interno delle aziende, pertanto le attività formative coperte da questa misura devono includere i seguenti argomenti:

  • Big Data e Data Analysis
  • Cyber Security
  • Internet of Things
  • Cloud Solutions
  • Power BI
  • Machine Learning & Advanced Analytics
  • Sviluppo di portali collaborativi

La Legge di Bilancio 2021, inoltre, ha inserito tra le agevolazioni anche dei costi aggiuntivi, tra cui:

  • Le spese di personale per i formatori relativamente alle ore di partecipazione alla formazione
  • I costi di esercizio direttamente connessi alla formazione stessa per insegnanti e partecipanti (ad esempio, spese di viaggio e di alloggio, materiali, forniture, ammortamento di strumenti e attrezzature)
  • I costi relativi a servizi di consulenza connessi al progetto di formazione
  • Le spese generali indirette per le ore durante le quali i partecipanti hanno seguito la formazione

Per beneficiare del credito d’imposta Formazione 4.0, le attività formative devono essere destinate al personale dipendente e includere uno o più dei seguenti settori aziendali:

  • Sales & Marketing
  • IT
  • Tecnologie di produzione

COME OTTENERE IL BONUS FORMAZIONE 4.0?

Ogni azienda per avere accesso all’incentivo deve portare a termine i seguenti adempimenti:

  • rilasciare a ciascun dipendente un’attestazione che certifichi lo svolgimento della formazione
  • conservare una relazione che contenga le modalità, i contenuti e i registri nominativi delle attività di formazione
  • conservare la documentazione contabile e amministrativa
  • conservare la documentazione certificata della revisione legale riguardante i costi e il bilancio dell’attività (valido anche per le attività non soggette a revisione legale dei conti, che dovranno adempiere comunque all’obbligo attraverso specifico incarco conferito a un revisore legale dei conti)
  • inviare una comunicazione ufficiale al Ministero dello Sviluppo Economico

Una volta in possesso della documentazione appena indicata, le aziende potranno avere accesso al credito d’imposta utilizzabile esclusivamente in compensazione con il modello F24 tramite comunicazione telematica all’Agenzia delle Entrate.

Il bonus Formazione 4.0 sarà spendibile a partire dal periodo d’imposta successivo rispetto al sostenimento delle spese ammissibili.

E ORA? ECCO DA DOVE PUOI COMINCIARE CON IL TUO PIANO…

A questo punto, abbiamo capito meglio che cos’è il credito d’imposta Formazione 4.0 e quali sono i vantaggi ad esso connessi.

“Le opportunità offerte da questo incentivo – interviene la nostra KnowNow Academy Sales Consultant, Tamara Versolatto – sono innumerevoli per ogni azienda che voglia investire sulle potenzialità della Digital Transformation ed essere sempre un passo avanti alla concorrenza.”

beanTech e la sua Academy KnowNow sono pronte ad affiancare aziende e professionisti alla ricerca di una formazione specialistica finalizzata allo sviluppo di competenze digitali sempre più innovative.

Grazie al credito d’imposta Formazione 4.0, è il momento giusto per dare inizio anche alla tua Digital Transformation! Se vuoi saperne di più visita la pagina web ufficiale del MISE.

Vuoi saperne di più?

Siamo a tua disposizione

    Cliccando su “Contattaci” acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali in merito all'informativa sulla privacy.

    oppure puoi chiamarci al numero 0432 889787